“VaccinarSì” l’App gratuita made in Puglia in supporto della salute pubblica

Il nuovo strumento è stato messo a punto dalla dottoressa Angela Dibenedetto con la sua tesi sperimentale in Infermieristica

Il nuovo strumento è stato messo a punto dalla dottoressa Angela Dibenedetto con la sua tesi sperimentale in Infermieristica.

Nell’evoluzione della tecnologia emergono i fenomeni della E-Health (uso delle tecnologie nel settore sanitario) e della M-Health (uso delle tecnologie mobili quali telefoni cellulari, smarthphone e tablet nell’ambito sanitario), che possono eliminare la disinformazione creata dalle bufale circolanti sul web e, inoltre, aiutare tutta la popolazione nella prevenzione delle malattie, dando la possibilità di prenderci cura della nostra salute.

È con questo presupposto che ho creato “VaccinarSì”, un’applicazione android, per la mia tesi sperimentale in Infermieristica. L’applicazione si compone di diverse sezioni:

  • Storia del vaccino (comprende anche quali sono gli obiettivi e le finalità dei vaccini);
  • Calendario vaccinale del piano nazionale 2017-2019 (dove è possibile scaricare direttamente sul cellulare il calendario stesso);
  • Lista e informazioni di ciascun vaccino presente nel calendario pugliese;
  • Come gestire l’ansia, cosa fare prima e dopo la puntura;
  • Verità, leggende metropolitane e domande frequenti sul tema delle vaccinazioni;
  • Diario vaccinale (tramite il quale è possibile registrarsi su google calendar, memorizzare qualsiasi vaccino effettuato e creare dei promemoria per i prossimi vaccini);
  • Rischi di ciascun vaccino;
  • Link esterno con video sulla vaccinazione tratto dal cartone animato “Siamo fatti così” (per spiegare ai bambini in modo simpatico quanto è importante la vaccinazione, come avviene e cosa succede se non viene effettuata);
  • Informazioni sull’applicazione;
  • Indirizzi di tutti gli ambulatori vaccinali in Puglia e i vari contatti;
  • Sezione delle news (per chi vuole essere sempre aggiornato sulle notizie riguardanti le vaccinazioni).

Naturalmente l’utilizzo di questa applicazione non deve sostituire o eliminare il ruolo dell’infermiere e/o del medico, ma deve essere un aiuto per tutta la popolazione e per i genitori che hanno voglia di leggere informazioni reali e con basi scientifiche. Con la creazione di “VaccinarSì” anche la Puglia ha la sua applicazione vaccinale.

L’app è gratuita ed è disponibile sul Play Store per android (SCARICA) e, se avete voglia e vi fa piacere, digitando “Vaccinarsi”, è possibile scaricarla direttamente sul proprio smarthphone.

 

Allegati:

ABSTRACT
TESI

Dott.ssa Angela Dibenedetto

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Fibromialgia, Lombardia chiede l’inserimento delle prestazioni mediche nei Lea

Il Consiglio regionale ha sollecitato il Governo a porre in atto tutte le azioni necessarie…

1 ora ago

Droghe, Iss identifica 33 nuove sostanze psicoattive

Il Sistema nazionale di allerta precoce (Snap) segnala un picco di intossicazioni. Il Sistema nazionale…

3 ore ago

Campagna antinfluenzale 2020 e presunto “obbligo” di vaccinazione del personale sanitario

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche della BAT, in riferimento alle note del Dipartimento Promozione della Salute…

3 ore ago

Coronavirus, il caso dei medici di base: “Devono aiutare nell’emergenza”

Finora respinta la richiesta di effettuare tamponi e assistenza ai pazienti in isolamento. Pressing di…

4 ore ago

Telemedicina in pediatria: le indicazioni del Rapporto Covid curato dall’Iss

Il documento è curato dal gruppo di lavoro di Francesco Gabbrielli, direttore del Centro nazionale per…

5 ore ago

Coronavirus, Nursing Up: “Vergognoso reclutare studenti di Infermieristica per il contact tracing”

Il presidente De Palma esprime l'indicazione del sindacato per l'annuncio della Protezione civile. «E’ sconfortante…

6 ore ago