All’origine dell’improvvisa aggressione ci sarebbe un raptus: l’uomo soffre di problemi psichiatrici.

Tragedia nella notte di sabato scorso alla clinica San Pio di Vasto (Chieti). Un paziente originario 72enne, originario della provincia di Lecce, ha colpito una sua vicina di stanza 87enne, provocandone la morte. Si sarebbe trattato di un autentico raptus. Pare, infatti, che l’uomo soffrisse da tempo di problemi psichiatrici.

Stando alla ricostruzione realizzata attraverso le immagini delle videocamere di sorveglianza, l’anziano ha sfilato il bastone del trapezio appeso sopra il suo letto e lo ha utilizzato come arma contro la donna, colpendola più volte e con violenza alla testa. A nulla è servito l’intervento dei sanitari, che hanno provveduto a sedare l’omicida. Il corpo della vittima è stato trasferito a Chieti per l’autopsia.

Redazione Nurse Times

Fonte: LecceSette