AADI ricorre contro ASP Trapani per ottenere i buoni pasto

L'associazione Avvocatura di Diritto Infermieristico attraverso il proprio legale, l’avvocato Vincenzo De Mela ha proposto il ricorso contro l'Azienda sanitaria provinciale di Trapani.

L’associazione Avvocatura di Diritto Infermieristico attraverso il proprio legale, l’avvocato Vincenzo De Mela ha proposto il ricorso contro l’Azienda sanitaria provinciale di Trapani.

Un gruppo di professionisti composto da 56 infermieri e medici, oltre ad aver richiesto i buoni pasto per il futuro, avrebbe preteso gli arretrati per gli ultimi 7 anni. Qualora l’ASP venisse condannata dovrebbe versare l’importo di € 5,16 al giorno per ogni dipendente ricorrente per un ammontare di circa € 250.000.

I professionisti hanno richiesto “il risarcimento dei danni subiti per la mancata istituzione del servizio mensa o di una modalità alternativa, e, pertanto, per ogni giorno di effettiva presenza in servizio a far data dal 3 novembre 2009 fino ad oggi

».

L’Azienda sanitaria provinciale trapanese sottolinea di «avere operato legittimamente nella materia in contestazione». Questa affermazione avrebbe spinto la controparte a ricorrere sostenendo che le tesi avanzate dai ricorrenti, «appaiano infondate». L’azienda avrebbe deciso di costituirsi nel giudizio nominando un difensore: sarà Pasquale Giliberti, del foro di Trapani, per un compenso preventivato di 11.965 euro (iva compresa).

Simone Gussoni

Fonti: insanitas.it

Dott. Simone Gussoni

Il dott. Simone Gussoni è infermiere esperto in farmacovigilanza ed educazione sanitaria dal 2006. Autore del libro "Il Nursing Narrativo, nuovo approccio al paziente oncologico. Una testimonianza".

Leave a Comment
Share
Published by
Dott. Simone Gussoni

Recent Posts

FIALS, indicazioni in tema di obblighi vaccinali per gli operatori sanitari

Pubblichiamo la nota FIALS Puglia in riferimento alle ultime “Indicazioni in tema di obblighi vaccinali…

5 ore ago

SIMG su Covid19 – Medici di famiglia al servizio del Paese.

Cricelli: “Prevale forte il nostro senso del dovere, ma nessun medico di medicina generale sia…

5 ore ago

Quarantena è part-time per medici e infermieri in Lombardia

Per i professionisti della sanità in Lombardia la quarantena è part-time o "a scacchiera". In…

6 ore ago

I Supereroi lasciamoli ai cartoni animati

"Oggi dopo 11 anni di professione ho scelto di lavorare al reparto Covid dell'ospedale San…

6 ore ago

FIALS, la mobilità è un diritto

Pubblichiamo la nota di FIALS Puglia riguardante la graduatoria relativa alla procedura aggregata regionale di…

6 ore ago

“Io, Covid positivo, speriamo che me la cavo”

Riceviamo e pubblichiamo le riflessioni di Antonio Savino, dottore in Scienze infermieristiche dell'Aorn Caserta -…

10 ore ago